Inizi di una Nuova Era

Negli ultimi vent’anni circa cosa è successo? Se ci fermiamo a pensare sono accadute molte cose. Sono nate società come Google, YouTube, Facebook e Apple , che oggi attraverso i loro prodotti e servizi sono parte integrante della quotidianità – insieme ad internet stesso – rendendo impossibile immaginare un mondo in cui non esistano. Ci sono stati passi importanti nel mondo scientifico. Abbiamo visto le prime immagini a colori di Marte ed il primo sbarco sul pianeta rosso della sonda InSight e le prime immagini di un buco nero. Insieme alle scoperte ci sono state però anche importanti perdite, come la morte di Stephen Hawking e Rita Levi Montalcini.
Abbiamo avuto eventi di rilievo, poi, anche nel mondo culturale, come la Vittoria di tre oscar per “La vita è bella” nel 99′, la morte di Umberto Eco, Andrea Camilleri , Lucio Dalla e del re del pop Michael Jackson. O la vittoria di Bob Dylan del premio Nobel per la letteratura.
A livello storico si ricordano il centenario del Titanic, l’inizio e la fine della Grande Guerra e diversi anniversari di nascite e morte di diversi poeti o di composizioni poetiche e letterali come il bicentenario dell’Infinito di Giacomo Leopardi.
In diverse zone del mondo si sono verificati diversi attacchi terroristici come quelli dell’11 settembre del 2001 negli Stati Uniti dove tra i bersagli più “famosi” ci furono le torri gemelle. Furono colpiti però anche altri Paesi come la Francia con diversi attacchi nel 2015 in sedi pubbliche e ricreative come il Bataclan e la sede del periodico Charlie Hebdò. O in Spagna ed Inghilterra , tra i più noti quello a Manchester al concerto della cantante Ariana Grande. Mentre in Italia si sono verificate diverse tragedie e incidenti : La Costa Concordia, l’Hotel rigopiano , il terremoto all’Aquila, il crollo del ponte di Genova per citarne alcuni.
In Francia inoltre diverse rivolte nel 2018 hanno portato alla nascita dei gilet gialli. In Spagna un tentato referendum – tra controversie e discussioni e considerato illegittimo dal governo spagnolo – per l’indipendenza della regione autonoma della Catalogna porta a numerose manifestazioni, scontri ,arresti e una conseguente instabilità politica nella regione e nel Paese.
In Germania compie negli anni un’ascesa politica Angela Merkel prima cancelliera della germania unita cresciuta nella zona est del Paese. In Russia invece si fa strada Vladimir Putin. Mentre in Italia finisce l’era d’oro di Berlusconi, nasce il governo Monti e dopo il fallimento di una referendum costituzionale per riformare il parlamento ed il titolo quinto della costituzione italiana finisce anche l’era Renzi. In Vaticano si dimette Benedetto XVI e viene eletto Francesco I. In Inghilterra passa lo storico referenfum per la Brexit che porterà il 31 gennaio 2020 all’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea e dall’euro – moneta nata nel 99′ e entrata in vigore dal 2002 – diventando il primo Stato a lasciare l’Unione. Si apre la più pesante crisi economica dalla grande depressione dopo lo scoppio della bolla immobiliare ed il fallimento di importanti banche negli USA come la Goldman Sachs. Si verificano le primavere arabe ,muoiono diversi dittatori mediorientali – come Saddam Hussein e Gheddafi – e ne entrano in scena altri che si faranno conoscere negli anni – come Bashar al Assad – mentre in Corea del Nord sale Kim Jong Un. Nasce e cade l’ISIS fautore di diversi attacchi terroristici in Africa ed Europa. Si diffonde l’Ebola in Africa, la
SARS in Asia ed Europa ed ora il Coronavirus a livello mondiale.
Nel 2020 in poco tempo si rischia un conflitto tra Stati Uniti ed Iran a causa di contrasti tra i due Paesi sul tema nucleare e diversi scontri diplomatici tra cui l’attacco di basi statunitensi in Iraq in zone vicine all’ambasciata americana. Mentre in Africa si diffondono le lacuste che devastano i campi di raccolta.
Eventi, personaggi e novità che hanno cambiato la fisionomia del mondo portandolo in una nuova era con nuove caratteristiche, idee, pensieri, abitudini, modi di agire ed interagire e mezzi. Un mondo più vicino ma più isolato per certi aspetti. In cui il ricordo è spesso più importante del momento. Un mondo flessibile e dinamico e che abituato all’estremo dinamismo degli ultimi anni si trova e troverà in difficoltà ora a convivere con le nuove regole imposte dalla pandemia di Covid -19. Con un’economia e società culturale così movimentate , accessibili, aperte e globalizzate da ricevere un colpo non indifferente dai parametri di sicurezza pubblica. Un mondo composto da una generazione nata in un’epoca lussuosa rispetto a chi li ha preceduti ma che si ritrovano dalla loro nascita e si ritroveranno – e ora con la pandemia ancora di più – a dover affrontare il duro compito di ricostruire una società, il proprio Paese ed un futuro sulle macerie di catastrofi provocate o mal gestite da chi è venuto prima di loro. Mentre da quest’ultimi sono continuamente attaccati e dimenticati. Esistono nuove “risorse” , una nuova questionione sociale e nuovi importanti temi da trattare che non possono essere messi da parte nella discussione politica. E ne esistono anche di vecchi che però ora necessitano fortemente di un aggiornamento e di nuove riforme.
L’anno che verrà non può essere solo una parola usata nelle festività natalizie per indicare un programma televisivo da guardare in famiglia.
C’è bisogno di responsabilità, c’è bisogno di serietà e c’è bisogno di coraggio, si è rimandato abbastanza.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.