Repubblica Simulata : i nerd della politica

Oggigiorno ci sono diverse cose che se fatte ti etichettano come un nerd , come andare al Comicon o partecipare ad un gioco di ruolo politico. Eh già, gioco di ruolo politico, un pò strano il secondo a primo impatto in effetti.
Ma qui non si intende il tipico Risiko, no, ma veri e propri giochi dove si impersonano degli incarichi pubblici.
Ne esistono diversi, sopratutto sottoforma di gruppi e profili social, ma tra i tanti ce nè uno particolarmente popolare. Repubblica Simulata. Nato circa 5 anni fa da una scissione da un altro gruppo facebook simile, Repubblica Giovanile, Repubblica Simulata è cresciuta in modo costante e esponenziale come numero di partecipanti – fino a raggiungere più di mille membri ora – e in modo strutturale.
Il gruppo riesce a emulare la vita sociopolitica a 360°. Chi entra può iscriversi ad un partito, di destra, sinistra o centro, di ogni sfumatura ideologica possibile, o fondarne uno. Ma può anche creare o scrivere per un giornale, o creare un’associazione, o una radio, o qualsiasiasi altra cosa che riguardi la comunicazione o il mondo politico e associativo.
I partiti possono candidarsi ovviamente alle elezioni e partecipare con una viva campagna elettorale. Per chi poi è abbastanza fortunato da essere eletto potrà in parlamento presentare disegni di legge, proposte di legge, e per chi sarà ancora più fortunato anche un decreto ministeriale – da votare poi attraverso sondaggio facebook. Sì perchè è anche possibile ricoprire ogni carica esistente nella Repubblica , da un “semplice” deputato a ministro, ma anche presidente del consiglio o del parlamento o, se riesci e sai giocare bene le tue carte , anche Presidente della Repubblica.
Ma RS non è solo un semplice simulare la repubblica come la conosciamo noi.
In primis è possibile trovare, come già detto, partiti di ogni genere, di ogni schieramento ma anche di ogni epoca, da quelli più storici come il PSDI o la DC, a quelli più nuovi come Possibile, FI, o addirittura alcuni creati al momento.
Ma anche le circostanze , situazioni ed eventi possono essere peculiari. Non sarà strano trovare al quirinale un monarchico per esempio , o vedere che lo stesso Presidente compi un colpo di stato, o ancora che si scoppi in una guerra civile tra regioni o in conflitto diplomatico o peggio con i nostri alleati europei o della NATO, o che un rivoluzionario venga arrestato per poi dichiararsi prigioniero politico. O ancora che si verifichino attentati terroristici o attacchi o incidenti che coinvolgano pure importanti esponenti istituzionali nazionali ed internazionali.
E in tutto questo tra discussioni in parlamento, una sfiducia al governo e l’altra, questo gruppo facebook riesce anche a formare gli appasionati meno informati sui tecnicismi e a far nascere tante amicizie che spesso diventano così forti da andare oltre il web.
Un gruppo, un gioco , un progetto sociale come mai visto prima, dove imparare, divertirsi e fare amicizia grazie ad una passione oggi poco comune.
Questa è Repubblica Simulata.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.