La Giovane Roma: I ragazzi romani che sfidano i grandi partiti.

《In Italia siamo sempre in campagna elettorale》. Eh sì è proprio così, perchè mentre ci lasciamo ormai alle spalle questa grande tornata di regionali, referendum e qualcosina in più, nell’ anno che verrà ci sono due grandi eventi elettorali. Le comunali della capitale del sud, Napoli, e della Capitale del mondo occidentale, Roma.
E proprio nella città di Romolo questa volta la tornata sarà un pò più diversa e sicuramente ricordata.
Mentre i “partiti tradizionali” e i diversi schieramenti faticano ancora a trovare un candidato spunta un’iniziativa originale e che può sia far storcere il naso a qualche esponente di spicco, sia far riflettere su cosa significhi fare politica e cosa serva per impegnarsi in essa.
Proprio a fine settembre infatti è nata “La Giovane Roma”. Una lista composta da ragazzi sotto i 25 anni che puntano alla conquista del Campidoglio con candidato sindaco Federico Lobuono – che diventa così, con i suoi 20 anni, il più giovane candidato alla guida della Capitale della storia repubblicana. Il “capo-partito” non è un estraneo al mondo politico. Avvicinatosi alla cosa pubblica con l’avvento di Renzi alla segreteria PD , fonda un suo movimento con lo scopo di avvicinare i giovani alla politica , i “Pischelli in Cammino”.
Dopo una gavetta personale vicino al rottamatore quindi sembra che la sua idea sia quella di rottamare lui stesso la politica fatta dagli adulti di oggi. Impresa tutt’altro che semplice ma che anche secondo Lobuono vuole essere un messaggio che mostri come la sua generazione non sia una che semplicemente se ne sta senza fare niente.
Quello che è sicuro è che la politica tradizionale fa tutt’altro che una bella figura quando un ragazzo così giovane riesce a presentare una lista prima di chi la politica la fa di mestiere.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.