La voce dei “monarchici 2.0”

dicembre 2017: le salme del re Vittorio Emanuele III e della consorte Elena rientrano in Italia al seguito di un lungo processo, che le ha viste ritornare su suolo italiano dopo circa settant’anni.
I reali riposano ora nel santuario di Vicoforte in provincia di Cuneo.

Lo scorso 10 ottobre a seguito di un convegno sul “lungo regno di Vittorio Emanuele III”, organizzato dall’associazione di studi storici Giovanni Giolitti presieduta dal Cav. Alessandro Mella, svoltosi presso al santuario ed al quale ha preso parte anche il presidente della Consulta dei Senatori del Regno, il prof. Aldo Mola, la giovanissima associazione “Italiani Monarchici – Patto per la Corona”, ha deposto una corona di alloro sul sepolcro dei sovrani.

Un traguardo, quello dell’associazione del segretario Pietro Fontana e del presidente Carlo Giovanni Sangiorgi, soprattutto considerando che essa sia composta principalmente da giovani. Italiani Monarchici, in un mondo tendenzialmente di adulti, è ciò che vuole rappresentare la gioventù vicina alle istituzioni monarchiche che hanno condotto alla nascita del paese: un valido esempio di patriottismo ed amore per la storia nazionale che si è attivato nella divulgazione culturale “con l’azzurra coccarda sul petto”.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.