È morto yahoo answers. Viva yahoo answers!

La vita è dettata dal tempo. Anno dopo anno, le persone si affezionano a qualcosa e ripudiano qualcos’altro. Naturalmente non provano uguali emozioni tra loro per le stesse cose. Ciò che unisce i percorsi è la fine. Certo, nulla si crea e nulla si distrugge, ma ogni timer arriva allo zero da un numero prestabilito. Numeri diversissimi, ma che diverranno tutti ad essere un tondino che per definizione non ha valore. La notizia che il sito Yahoo answer stia per chiudere i battenti (7 maggio per la precisione) colpirà sicuramente in qualche modo tutti coloro nati a fine anni 90/inizio anni 2000. Sicuramente a darne il triste annuncio ci saranno anche le folle numerosissime di studenti che, quando si trovano davanti un esercizio di *inserire materia scolastica* che non riescono a risolvere, cliccano con gioia sulla domanda che recita “ki ha fatto qst esercizioooooo??!?? 10 pt al migliore” per trovare la soluzione. Ma è davvero incredibile pensare a come veniva usato internet 10 anni fa. Era un portale che non aveva pretese di nessun tipo, se non quella di avere una connessione wifi. Col passare del tempo (un lasso sorprendentemente breve) internet è diventato, con i suoi pro e contro, il fulcro della socializzazione mondiale. Sinceramente rimpiango la semplicità della decade scorsa, quando da bambini si rideva a crepapelle (e si piangeva a creepypasta) davanti ad un computer per le assurde storie che venivano scritte su yahoo answers. È il classico pezzo della nostra infanzia/adolescenza che se ne va, come la Melevisione, i Linkin Park, i pomeriggi passati a raccogliere super santos sotto le macchine ecc… Quindi viva yahoo answers e a tutte le cose che il tempo ci porta progressivamente via per far spazio ad altro.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.