I Giovani Socialisti rispondono alle Sardine che rispondono a Grillo.

Sta raccogliendo una grande attenzione mediatica il video che il fondatore del MoVimento 5 Stelle Beppe Grillo ha fatto per rispondere alle accuse che vedrebbero suo figlio e altri ragazzi coinvolti in uno stupro.
Nel video – che è possibile trovare su Facebook – l’ex comico si vede estremamente agitato e perplesso sui modi con cui è avvenuta la denuncia dello stupro e i procedimenti che sono mancati nei confronti dei ragazzi coinvolti, compreso suo figlio.
A ciò le Sardine hanno risposto con un loro post dove si mostravano comprensivi per certi sensi nei confronti di Grillo criticando una gogna mediatica nei suo confronti ricordando allo stesso tempo che tale atteggiamento sia stato ampiamente amplificato con l’avvento del grillismo ma pur sempre difendendo il diritto di considerare i coinvolti innocenti fino a prova contraria.
È qui che arriva la risposta dei Giovani Socialisti che bacchettano il movimento di Mattia Santori. Secondo i socialisti l’atteggiamento assunto dalle Sardine è troppo difensivo nei confronti di Grillo – che si vede trasformato da colpevole a vittima – e troppo scorretto dal punto di vista politico rimarcando la difficoltà che le vittime di stupro hanno nel denunciare, la possibilità di poterlo fare entro 12 mesi (la ragazza ha denunciato dopo 8 giorni ) e che anzi questo episodio mette in luce la necessità di dover allungare il tempo a disposizione per poter denunciare.
Alla fine i ragazzi della FGS salutano le Sardine riprendendo una parte del loro post ( 《 ti siamo vicini umanamente ma politicamente siamo lontanissimi 》)  affermando come loro si sentano lontanissimi sia politicamente sia umanamente dall’associazione.

comunicato della FGS: https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=1756735051173899&id=120378944809526

Comunicato delle Sardine: https://www.facebook.com/115594673222973/posts/476877533761350/

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.