La lotta dei ragazzi del Melchiorre Gioia di Piacenza per un vaccino libero.

Nonostante ormai da mesi la campagna vaccinale sembra essere entrata in pieno regime in gran parte dei Paesi del mondo non è un mistero che essa sia piena di problemi per numerosi motivi, e che le difficoltà riguardanti la distribuzione e produzione non siano poche. Sono per questo motivo stati fatti diversi appelli ed ipotesi per tentare di velocizzare il più possibile una campagna vaccinale che nonostante tutto prosegue in affanno, sopratutto in Europa. Ta queste proposte c’è stata quella di sospendere i brevetti dei sieri da parte delle aziende produttrici per dare la possibilità a più realtà possibili di produrre e distribuire un medicinale che in questo momento è estremamente importante. In particolare si sta impegnando in questa battaglia partendo dal locale un gruppo di studenti del liceo Melchiorre Gioia di Piacenza che – anche attraverso una pagina instagram apposita – stanno tentando da Marzo di promuovere una campagna di informazione proprio con questo obbiettivo.
I ragazzi partono dalla possibilità concessa nel così detto TRIPS, un trattato internazionale che protegge i marchi da eventuali problemi di concorrenza sleale. Il TRIPS prevede – come spiegano i ragazzi – che in caso di estrema necessità i brevetti vengano resi pubblici e per questo motivo chiedono la possibilità di liberalizzare i vaccini. In questo periodo pandemico molti ragazzi si sono distinti e si stanno distinguendo per la loro intraprendenza e sicuramente questa iniziativa non può essere condidersta da meno. Indipendentemente da ciò che si pensa è da ammirare il loro coraggio e la loro intraprendenza, ancora una volta i giovani mostrano un grande coraggio.

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.